Guida

LE CATEGORIE

Il portale del patrimonio culturale metodista e valdese prevede la consultazione di un catalogo: vi si trovano elementi tra loro molto diversi e conservati presso biblioteche, archivi, musei, chiese e luoghi storici di interesse.

È possibile effettuare ricerche per parole e per luoghi ottenendo suggerimenti e risultati sempre più dettagliati; ultimo livello di lettura, la scheda di catalogo, con tutti i riferimenti del bene ricercato.

Per facilitare le ricerche, e la lettura dei risultati ottenuti, i diversi beni di cui si compone il catalogo sono identificati da un’icona.


RICERCA GENERALE

Inserisci una parola chiave e inizia la tua ricerca.

Se hai dei dubbi sulla parola chiave o sbagli a digitarla, compariranno dei suggerimenti nello spazio sottostante la barra di ricerca.

I suggerimenti inoltre, sono suddivisi per categorie (titolo dell’opera, nome dell’autore, glossario, soggetto, ecc.)


IN EVIDENZA

I risultati che compariranno sotto la voce “In evidenza” sono quelli più pertinenti alla tua ricerca.

Gli altri risultati emergono per rilevanza. Se la tua ricerca lo richiede, puoi cambiare tale parametro e scegliere di vedere i risultati in ordine alfabetico (A-Z, Z-A) o per data di creazione.

Ogni risultato porterà l’anteprima dell’immagine del bene, il suo titolo e l’icona corrispondente alla categoria.


FILTRA I RISULTATI

È possibile indirizzare la tua ricerca, o filtrare i risultati che vuoi ottenere, usando la check list sulla barra laterale. Vedrai i risultati aggiornarsi in tempo reale in base alle tue scelte.


LA SCHEDA

Accedi ai dati tratti dalla scheda di catalogo tra cui titolo, data, autore, luogo di creazione, tecnica e materia. Puoi trovare anche la descrizione del bene e i soggetti, cioè le parole chiave collegate al bene e alle sue caratteristiche (titolo, ambientazione, descrizione, ecc.)

L’immagine del bene in alta risoluzione è visibile semplicemente cliccandoci sopra.

La mappa sottostante ti aiuta a capire dov’è localizzato il bene: il punzone di colore blu indica il luogo di creazione del bene, quello rosso il luogo di conservazione attuale.

Da qui, attraverso il tasto “vedi su mappa”, è possibile visualizzare i beni così come sono dislocati sul territorio.


MINIMAPPA

Le schede di catalogo sono corredate, oltre che da una mappa tradizionale, anche da una minimappa in sovrimpressione, studiata per facilitare la ricerca sul territorio italiano dei beni che formano il patrimonio culturale.

Quando nella minimappa si seleziona una delle regioni italiane, essa si colorerà in verde scuro e allo stesso tempo lo zoom della mappa principale si sposterà sulla zona indicata. Nella minimappa, inoltre, le regioni in cui sono presenti beni della medesima tipologia sono colorate in verde chiaro.


IL CONTESTO

Per presentare risposte efficaci e offrire nuovi spunti di ricerca, i risultati e le schede sono sempre inseriti in un contesto di riferimento. Per ogni tipologia di bene cambia il suo contesto: esso dipende, infatti, dai soggetti presenti nella scheda di catalogo.

Cliccando su un risultato del contesto, accedi alla scheda di catalogo del bene.


SCHEDE INSIEME

Un tipo particolare di scheda presente sul portale è la cosiddetta scheda Insieme, rappresentata da una particolare icona.

Questa scheda raggruppa al suo interno aggregati di beni come raccolte, fondi, collezioni o semplici raggruppamenti di natura funzionale o di natura concettuale. Ogni insieme può essere inoltre costituito da vari sottoinsiemi.


SCHEDE INSIEME - ALBERO

Nella visualizzazione della scheda Insieme è possibile avvalersi di un’opzione denominata Albero.
Selezionando la voce "Struttura", sarà possibile far apparire una mappa che, graficamente, aiuterà gli utenti a comprendere il contenuto di quell’insieme.

Una volta cliccato sull’icona, si apre un grafo ad albero che mostra gerarchicamente i contenuti della scheda Insieme. Un’apposita legenda spiega il funzionamento del grafo.

Oltre a permettere una lettura multilivello del patrimonio, il grafo si integra alle altre forme di navigazione del catalogo: l’utente può infatti contemporaneamente continuare le sue ricerche attraverso l’analisi dei contesti e la consultazione dei risultati su mappa.