I due versi del viaggio

Una mostra a Torre Pellice per raccontare missioni, esplorazioni, migrazioni e la collezione di africanistica del Museo valdese


Sarà inaugurata sabato 16 febbraio alle 16,30, nei locali della Fondazione Centro Culturale Valdese in via Beckwith 3 a Torre Pellice, la mostra “I due versi del viaggio. Italia-Africa australe, Africa australe-Italia. Viaggi di esplorazione, di migrazione e la collezione di africanistica del museo valdese”.

Parteciperà, oltre alla presidente della Fondazione Erika Tomassone e al direttore Davide Rosso, co-curatore della mostra, anche l’assessora della Regione Piemonte ai Diritti e all’immigrazione Monica Cerutti. 

La mostra “I due versi del viaggio” presenta da un lato la collezione del Museo valdese di oggetti dell’Africa australe portati dai missionari valdesi Giacomo Weitzecker e Luigi Jalla a fine Ottocento e inizio Novecento e dall’altra anche il lavoro che i due missionari svolsero per conto della Società geografica italiana, oltre ad alcune testimonianze raccolte dalla Società geografica stessa sul percorso inverso compiuto oggi da chi dall’Africa raggiunge l’Europa e qui vive.

La Fondazione Centro Culturale Valdese di Torre Pellice insieme alla Società Geografica italiana e al Museo delle Civiltà di Roma da due anni sta portando avanti un percorso di studio e di approfondimento sui documenti e sulle collezioni che i tre enti custodiscono relativi ai missionari valdesi geografi. Un patrimonio che è già stato oggetto di una mostra organizzata dai tre enti nel settembre 2018 a Roma, al Museo delle civiltà.
L'esposizione di Torre Pellice darà più spazio, rispetto alla mostra romana, alla collezione del Museo valdese e presenterà tra l’altro uno spaccato sull’emigrazione di fine Ottocento in Sud Africa dove molti italiani in quel periodo lavoravano nelle miniere di oro e diamanti e che sono “raccontati” dai rapporti di viaggio del missionario valdese e geografo Giacomo Weitzecker.

Lo studio sul patrimonio oggetto della mostra sarà poi raccolto in una pubblicazione che presenterà i documenti, le collezioni museali, le fotografie legate ai missionari valdesi nell’Africa australe custoditi sia dalla Fondazione Centro culturale valdese sia dalla Società geografica italiana e dal Museo delle civiltà sia dall’Archivio Fotografico valdese sia da quello del Service protestant de mission – Défap,  erede del patrimonio documentale della Società delle missioni di Parigi per cui i missionari valdesi Weitzecker e Jalla lavoravano.

Si ricorda che l'evento si inserisce tra le manifestazioni che la Fondazione Centro Culturale Valdese organizza in occasione dell'anniversario della concessione dei diritti civili e politici ai valdesi nel 1848.

La mostra rimarrà aperta fino al 5 maggio e, dopo una pausa di un mese, sarà riallestita sempre alla Fondazione Centro Culturale Valdese da luglio a tutto settembre, da giovedì a domenica dalle 15 alle 18.

Scopri la collezione di africanistica del Museo valdese di Torre Pellice sul nostro portale

Allegato: 

Rassegna stampa

04/06/2018
Fonte:
Ist. Sup. per la Conservazione ed il Restauro
04/06/2018
Fonte:
chiesavaldese.org
15/01/2018
Fonte:
Il mondo degli archivi
17/12/2017
Fonte:
chiesavaldese.org
17/12/2017
Fonte:
Riforma.it
01/06/2017
Fonte:
chiesavaldese.org
17/05/2017
Fonte:
Riforma.it
15/05/2017
Fonte:
Riforma.it
11/04/2016
Fonte:
Chiesavaldese.org
11/04/2016
Fonte:
Riforma.it
07/04/2016
Fonte:
archiviodistatotorino.it
05/04/2016
Fonte:
iccd.beniculturali.it
05/04/2016
Fonte:
Chiesavaldese.org
25/03/2016
Fonte:
Metodisti.it
09/02/2016
Fonte:
Chiesavaldese.org
31/07/2015
Fonte:
Beniculturali.it